Chi-Siamo_01

Chi siamo

di clubradiolive

  La Radio Una radio che trasmette tanta musica ma anche informazione dal Friuli Venezia Giulia, quale ponte ideale con gli Italiani di questa regione sparsi per il mondo. Punto di riferimento per le Comunità degli Italiani dell’Istria Slovena, Croata e della Dalmazia. Direttore artistico: Graziano D’Andrea –  Redattore Pagine Web: Massimo Lanzi ____________________________________________________________________ I[...]

FacebookTwitterGoogle+Condividici
OLYMPUS DIGITAL CAMERA

I conduttori

di clubradiolive

  Conosciamo da vicino i conduttori delle molte trasmissioni che quotidianamente potete ascoltare su Clubradiolive. Tutte le biografie e le foto dei numerosi collaboratori, altre stanno arrivando quindi tornate presto a visitare questa pagina Graziano D’Andrea  Conduttore radiofonico dal 1977, oltre a numerose emittenti private ha lavorato anche per l’emittente slovena Radio Capodistria e dal[...]

listen

Per ascoltarci

di Max Lanzi

Sono elencati di seguito le Directory dove puoi ascoltare il nostro Radio Streaming “ClubRadioLive”  anche su Spreaker.com per dare una casa ai programmi che produciamo in . Dirette e Playlist della migliore programmazione dei nostri Format.     TuneIn (app e dektop) tunein.com           My Tuner (scaricare la APP e digitare[...]

mbplayer

Siamo in MbPlayer

di clubradiolive

E’ ora possibile ascoltare Clubradiolive con MB Player, una piccola radio che offre il collegamento diretto anche ad altre emiitenti italiane. Con MB Player è possibile ascoltare i programmi, visualizzare immagini e copertine dei dischi in onda, mandare messaggi alla redazione e richiede brani musicali. Per scaricare MB Player cliccate qui. Buon ascolto!

Mail_symbol

Contatti

di Max Lanzi

   Email Redazione: Scrivi al Direttore della Radio Diretta:       Per intervenire nei programmi                

programmilogo

Programmi

di clubradiolive

     Proponi il tuo programma all’attenzione di ClubRadioLive Collezione privata  Ascolta in Spreaker.com Appuntamento settimanale con la musica selezionata da Graziano D’Andrea. Successi di ieri e di oggi mescolati e shakerati secondo i gusti  del conduttore. Brani trasmessi in oltre trentasei anni di  attività radiofonica, ma anche brani ascoltati e collezionati in privato. Comunque[...]

logototaleradio

Una piacevole collaborazione…

di Max Lanzi

Con piacere portiamo a conoscenza gli amici asoltatori che ClubRadioLive e RadioCityTrieste hanno iniziato una collaborazione radiofonica a suon di scambi di format radiofonici. Quindi non una rivalità, ma una sana collaborazione tra le due principali realtà radiofoniche Triestine.

logofvg

Le informazioni da LiveFvg

di Max Lanzi

    Ogni giorno le notizie dalla Regione Friuli Venezia Giulia, grazie alla nostra redazione giornalistica di ClubRadioLiveFvg.it Entra nel portale informativo

spreaker

Riascolta la nostra programmazione

di Max Lanzi

La nostra radio ogni giorno seleziona centinaia di pezzi musicali di grande successo del passato. Puoi riascoltare le Playlist collegandoti al portale di Spreaker.com dove abbiamo inserito tutto il materiale riascoltabile della nostra programmazione. Dal Live giornaliero agli specifici programmi che ogni giorno produciamo. Non ci resta che sperare che la nostra musica vi tenga[...]

sabor latino

“Sabor Latino” sbarca su Clubradio

di clubradiolive

Un programma ideato e realizzato da Rino Barbablues Busillo. Attivo fin dal 1976 su Differenti Radio Libere con programmi legati al Jazz e alla musica latina. Ora finalmente su Clubradio la musica più caliente. Da non perdere Condividi questo articolo con i tuoi amci

non-mi-rompete-il-jazz

A Clubradio “Non mi rompete il Jazz

di clubradiolive

Rino “Barbablues ” Busillo raddoppia su Clubradio. Dopo il grande successo di “Sabor latino” ecco il nuovo format dedicato al Jazz. Jazz in tutte le variazioni e contaminazioni. Un appuntamento che saprà attirare l’attenzione di tutti gli appassionati di questa meravigliosa musica. Clubradio da sempre propone in varie collocazioni orarie il grande Jazz internazionale con[...]

meter

Il palinsesto dell’Estate di Clubradio

di clubradiolive

Per venire incontro ai nostri sempre più numerosi ascoltatori abbiamo finalmente pubblicato il palinsesto estivo di Clubradiolive. Il mese di agosto, come per tante emittenti, sarà caratterizzato da molta musica. Fra le novità la fascia notturna che prende il via alle 24.00, “Notte di note”, il meglio del Jazz e World music. “Qui Italia”, in[...]

Cuffie-doro

Perchè Clubradio non parteciperà a “Cuffie d’oro”

di clubradiolive

Puntuale come ogni anno ritorna purtroppo una nuova edizione di “Cuffie d’oro”. Personalmente non ho mai amato questo tipo di competizioni che continuo a considerare inutili e ormai superate. In questi anni abbiamo visto che il meccanismo delle votazioni via facebook non sono attendibili, sappiamo com’è facile manipolare “le manine” del social network. Un pò[...]

Il disco dal passato di questa settimana

teafortillermaqnTea for the Tillerman è il quarto album del cantante e compositore Cat Stevens, pubblicato nel 1970. Quattro delle canzoni dell’album (Where Do the Children Play?, On the Road to Find Out, Tea for the Tillerman e Miles from Nowhere) fanno parte della colonna sonora della commedia nera Harold and Maude (1971), mentre il brano che dà il titolo al disco è stato usato da Ricky Gervais e Stephen Merchant come sigla finale della serie televisiva americana Extras. Mentre Wild World è stata utilizzata per il finale della prima stagione del telefilm Skins in onda in Italia su MTV.

Il palinsesto dell’Estate di Clubradio

meterPer venire incontro ai nostri sempre più numerosi ascoltatori abbiamo finalmente pubblicato il palinsesto estivo di Clubradiolive. Il mese di agosto, come per tante emittenti, sarà caratterizzato da molta musica. Fra le novità la fascia notturna che prende il via alle 24.00, “Notte di note”, il meglio del Jazz e World music. “Qui Italia”, in nove edizioni quotidiane dal lunedì al venerdì, vi informa su quelle che sono le notizie di italiani e italianità nel mondo. Dalla più grande comunità italiana autoctona dell’Istria, Fiume e Dalmazia all’Australia, Canada, Argentina, Stati Uniti e ovunque ci siano iniziative e proposte che parlano Italiano. Stiamo comunque già lavorando per il palinsesto autunno inverno 2014 2015. Dal primo settembre riprenderanno un pò tutti i programmi più amati di Clubradio, “Cultura Italia”, “In classic”, “Rock Village” più altri che si aggiungeranno. Conosceremo infatti un nuovo “acquisto” della nostra emittente, Paolino che proporrà “Mondo matto”, appuntamento quotidiano con le notizie pazze e curiose da tutto il mondo. Cambierà anche “Ora Musica” che amplierà il suo spazio e durerà un’ora. Altre novità sono previste ma non vogliamo anticipare null’altro per non privarvi del piacere della sorpresa. Possiamo solo dirvi che aumenteranno anche gli spazi di trasmissione dalla nostra sede di Roma abilmente “gestiti” da Max Lanzi che alle trasmissioni radiofoniche aggiunge anche il lavoro di webmaster per i siti del nostro gruppo. Buona Estate dunque, meteorologicamente permettendo, sempre in compagnia di Clubradio. Seguiteci su www.clubradiolive.it e sulla piattaforma spreaker

A Clubradio “Non mi rompete il Jazz

non-mi-rompete-il-jazzRino “Barbablues ” Busillo raddoppia su Clubradio. Dopo il grande successo di “Sabor latino” ecco il nuovo format dedicato al Jazz. Jazz in tutte le variazioni e contaminazioni. Un appuntamento che saprà attirare l’attenzione di tutti gli appassionati di questa meravigliosa musica. Clubradio da sempre propone in varie collocazioni orarie il grande Jazz internazionale con “Jazz e dintorni” e con “Che swingata di giornata” con Rodolfo Vitale e Bruno del Ben della Rodolfo Vitale Swing Orchestra. Quest’ultimo appuntamento riprenderà a settembre dopo la pausa estiva. Ora l’appuntamento con Rino “Barbablues” Busillo ogni sabato alle 17.00 e in replica il venerdì pomeriggio alle 15.00 e alla sera alle 23.00. Buon ascolto!

Perchè Clubradio non parteciperà a “Cuffie d’oro”

Cuffie-doroPuntuale come ogni anno ritorna purtroppo una nuova edizione di “Cuffie d’oro”. Personalmente non ho mai amato questo tipo di competizioni che continuo a considerare inutili e ormai superate. In questi anni abbiamo visto che il meccanismo delle votazioni via facebook non sono attendibili, sappiamo com’è facile manipolare “le manine” del social network. Un pò come negli anni 70, quando per vincere ad un concorso simile indetto da un settimanale triestino, il proprietario di una emittente di cui ovviamente non è mia intenzione fare il nome per non fargli ulteriore pubblicità perché non la merita, acquistava in massa tutte le copie del giornale in questione per spedire il coupon di voto. Ne so qualche cosa perché per anni la sede dove lavoravo era invasa da pacchi e pacchi di questo giornale. Come dire, ti piace vincere facile?
Ora cuffie d’Oro è un riconoscimento inutile per le radio nazionali perché non ne hanno bisogno. Hanno codificato e svilito il senso della radio che della creatività e originalità traeva linfa vitale. Tutti i network uguali, cambiano solo i nomi (sempre gli stessi). L’obbligo di parlare tutti nella stessa maniera con i modi e tempi giusti (chissà da chi dettati) e sproloqui a profusione a scapito della cultura musicale. Proprio le proposte musicali sono poi di bassissimo livello un pò per la pochezza del panorama attuale un pò per l’incompetenza dei programmatori e per le playlist imposte dagli addetti ai lavori. Fatto salvo per alcune emittenti che saccheggiano a piene mani i brani del passato spesso senza una logica precisa, il resto non è musica ma noia. Le webradio nascono dalla volontà di rimettere in gioco proprio la fantasia, l’originalità e la musica tagliata dai “grandi” circuiti radiofonici. Chi ascolta la webradio non vuole il massimo della professionalità ma vuole appartenere ad una cerchia che si identifica con un genere musicale o con tematiche comuni. La mia esperienza mi ha portato negli anni scorsi a dedicare la mia webradio a temi culturali offrendo spazi ad enti istituzionali che della cultura fanno il proprio pane quotidiano. Nonostante gli ottimi risultati conseguiti in termini di riconoscimenti e ascolti l’emittente non è riuscita ad imporsi in un contesto di sterile competizione come quella che si vive con “Cuffie d’oro”. Quello che mi fa specie non è il fatto che le manine dei social fossero inferiori ad altre emittenti meno impegnative per gli ascoltatori, ma che il lavoro serio e costante per creare un progetto importante non sia stato valutato seriamente da una giuria che a questo punto, penso, non sia stata di qualità come si ama dire spesso. Ora che il mio progetto va avanti com’è giusto che sia, non intendo scendere in “competizione” la dove non ci sia informazione e chiarezza.
Contesto la candidatura di “Cuffie d’oro”. Non devono essere le emittenti a proporsi ma come in tutti i concorsi seri devono essere valutate da una giuria competente. L’organizzazione dovrebbe comunicare non tramite quotidiano locale o facebook ma con lettere o mail la possibilità di partecipare all’evento. I voti o preferenze degli ascoltatori dovrebbero pervenire in vari modi e dovrebbero modificare solo in parte quelle che sono le valutazioni della giuria che essendo di qualità ha più credibilità.
Dando una rapida scorsa alle emittenti in competizione al di là dei Network penso che le radio locali e le webradio siano decisamente poche. Con il sistema dell’auto candidatura la maggioranza delle emittenti è tagliata fuori, dando meno peso dunque ad una eventuale vittoria fra quelle iscritte. Quando tutto il movimento radiotelevisivo locale verrà coinvolto avremo più chiarezza e veridicità di dati. E’ un po come la storia dei dati di ascolto. Per anni le emittenti che pagavano di più avevano numericamente maggiori soddisfazioni dal punto di vista dei risultati, quelle che non pagavano venivano relegate a posizioni inferiori. Poi qualche proprietario di radio locali ha incominciato a non pagare e a raccontare ai propri inserzionisti di quanto siano comprati i dati. Risultato, crollo della serietà di valutazione, crollo della pubblicità e degli investimenti sull’emittenza locale. Quest’anno dunque Clubradiolive, forte dei 25.000 contatti mensili (che per le webradio sono tantissimi) non parteciperà a “Cuffie d’oro” e non lo farà fino a quando le regole del gioco non cambieranno. Così sarà per qualsiasi altra iniziativa. Il nostro premio è il quotidiano ascolto e i messaggi che arrivano in redazione. Un premio che ci fa andare avanti con impegno serietà, professionalità e determinazione nel nostro progetto. Chi crede in noi avrà sempre spazi e opportunità di visibilità, chi non ci crede si accontenti del resto.

Graziano D’Andrea

Condividi il sito
Ora in Onda
Apri player
Licenza S.I.A.E. 4197/I/3973
Sezioni del Sito
Seguimi
Benvenuto , oggi è venerdì, 22 agosto 2014